I video di Julie News / NOTIZIARIO

.
Condividi

Caserta: Luigi Falco presenta la sua candidatura

inserito il 16/07/2012
vota il video:

CASERTA - Il candidato scelto dalla città, contro il candidato scelto dal partito: è questo il messaggio che Luigi Falco, da oggi ufficialmente in corsa per la poltrona di primo cittadino della città di Caserta, ha voluto lanciare alla folta platea giunta al S.Antonio per ascoltare la sua presentazione.
Il pediatra parte dai ricordi delle vittorie e delle sconfitte passate e lancia fin da subito una sfida:"Invito chiunque di voi a dirmi quando sono venuto meno ad un impegno d'onore". Poi qualche sassolino tolto dalla scarpa; citando quel "tradimento" perpretato da "persone che per la prima volta in tutta la loro vita politica avevano ricevuto affetto e fiducia da qualcuno". "Ero lontano 15.000 km e loro tramavano per farmi cadere - ha ricordato Falco -. Ma io non sono mai scappato via, come qualche stupido ha detto. Ho solo deciso di restare fuori dal sistema; nel mio ospedale, con i miei pazienti".
Poi la critica, dura quanto puntuale ed impietosa, a quello che viene etichettato come un "sistema che si regge sulle marionette". Un sistema che impone verticisticamente nomi e candidati per assecondare "un cieco equilibrio interno responsabile diretto dell'attuale frattura tra palazzo e cittadinanza". Parole severe anche contro Nicodemo Petteruti:"Il sindaco meno amato d'Italia" e molti "ex amici" provenienti dallo stesso centrodestra. "Chi è stato all'opposizione negli ultimi cinque anni? - si è chiesto retoricamente Falco.
Con quale coraggio oggi si presentano come alternativa?".
Prevedibile la stoccata a Pio Del Gaudio ed ai suoi sostenitori:"Non basta un accordo di vertice per far fuori chi è invocato dalla città, come i sondaggi disponibili on-line dimostrano chiaramente". L'ex sindaco che ambisce a rivestire la fascia tricolore, ci tiene però a precisare:"Come molti sanno, avevo proposto diversi nomi validi da candidare al mio posto e per il bene di Caserta. Se quei nomi fossero stati presi in seria considerazione, io mi sarei ritirato".

IL GIUDIZIO SUGLI ALTRI CANDIDATI
Pio Del Gaudio "è un bravo giovane ma è stato un mio assessore e si è occupato solo di un settore della città". Carlo Marino, invece, "
è persona rispettabilissima ma assolutamente non credibile visto che anche lui era tra i miei assessori". Entrambi gli avversari, quindi, vengono descritti come inadeguati a "guidare la Ferrari con il motore acceso che è Caserta". Per Falco, infatti, "questa città ha bisogno di carrettieri, di succo e sangue". In ultimo la precisazione contro le voci che lo volevano (ri)sceso in campo solo per fornire un assist vincente a Marino:"Vincerò queste elezioni. Mi candido per scardinare questo sistema partitico malato che, da troppo tempo, si affida alle marionette e non più agli uomini".
Il lungo ed articolato discorso del medico ha strappato numerosi applausi e, quando si è concluso, ha spinto il pubblico ad una vera e propria standing ovation. Anche Del Gaudio, al Teatro Comunale, aveva raccolto un grande successo di pubblico e si era presentato come candidato forte e credibile del centrodestra casertano. Dopo oggi e con l'Udc che continua a prendere tempo; accarezzando l'idea di correre da sola, la vittoria dell'assessore sembra molto meno scontata: l'esito delle elezioni, nella città della Reggia, è difatti ancor più che negli anni passati difficile da prevedere con certezza. L'auspicio, naturalmente, è che a vincere sarà per una volta la cittadinanza. Dato l'esasperato (e a tratti ridicolo) strategismo politico bipartisan a cui stiamo assistendo negli ultimi tempi, comunque, la speranza di una collettività non schiacciata ed ammutolita dai magheggi partitici resta purtroppo flebile.

L'APPOGGIO DELL'UDEUR E DI TAORMINA
Alla conferenza stampa odierna, per sostenere Luigi Falco, sono intervenuti anche i rappresentanti dell'Udeur ed il noto avvocato Carlo Taormina; presidente di "Lega Italia" che ha espresso non poche perplessità sull'attuale organizzazione  interna e sulla conseguente credibilità del Pdl ed ha indicato l'ex primo cittadino come il candidato giusto per riportare la città di Caserta a standard economici, sociali, amministrativi e politici decorosi.

Condividi

Il collegamento a questo video

Embed
Scarica il video

Cerca video