Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accusato per truffa ai danni dello Stato

È cieco, ma guida e va dai carabinieri che lo incastrano


È cieco, ma guida e va dai carabinieri che lo incastrano
16/03/2012, 11:03

ROMA – Per tutti era cieco al 100 per cento e per questo percepiva un’indennità di accompagnamento. Ma i carabinieri hanno percepito che qualcosa non andava ed hanno effettuato i dovuti controlli: hanno scoperto così che l’uomo si muoveva con disinvoltura e per di più aveva anche una regolare patente, con la quale guidava un furgone tra le vie di Roma. A questo punto hanno escogitato un piano affinchè il finto cieco potesse essere smascherato: con una scusa lo hanno invitato presso la Stazione dei Carabinieri di Monte Porzio Catone, alle porte di Roma, dove l’uomo, già con diversi precedenti penali e senza temere di essere scoperto, si è recato guidando il suo furgone. Ha parcheggiato, è salito negli uffici ed ha letto e firmato dei documenti che gli sono stati consegnati. Il tutto è stato videoripreso dai Carabinieri che lo hanno così denunciato. Il 68enne romano è stato denunciato per truffa ai danni dello Stato e falsità materiale.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©