Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Allarme lanciato dalla Cgil

“ Il mondo del lavoro, sta precipitando”

Lo dice il segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada

“ Il mondo del lavoro, sta precipitando”
13/04/2013, 11:02

ROMA - I numeri sono chiari e non creano fraintendimenti, secondo i dati forniti dalla Cgil: in cassa da inizio anno ci sono 520 mila lavoratori. Il taglio del reddito si aggirerebbe poi intorno a 1 miliardo di euro. Secondo questa ricerca la meccanica sarebbe sempre il settore dove c’è stato il ricorso più alto alla cassa integrazione. Sconcerto si legge nelle parole del segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada:
“ Il mondo del lavoro, sta letteralmente precipitando, trascinando dietro di sé l'intero Paese, travolto com'é da una valanga che non trova davanti a sé alcun argine. Servono risposte con urgenza che mettano al centro il lavoro, a partire dal finanziamento della cassa in deroga e per questo saremo in piazza unitariamente il 16 aprile a Roma. Un appuntamento che potrebbe rappresentare l'avvio di un percorso di iniziativa sui temi del lavoro. La forte preoccupazione determinata dall'aumento delle richieste di intervento sulle crisi di grandi gruppi industriali che non trovano risposte soddisfacenti e che rappresentano un ulteriore, inequivocabile segnale della profondità della crisi e della necessità di una politica industriale a tutela dei settori manifatturieri e dell'occupazione”.

 

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©