Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Mangiava solo due volte al giorno saltando la cena

È morto l’uomo più anziano al mondo: 114 anni


È morto l’uomo più anziano al mondo: 114 anni
16/04/2011, 17:04

WASHINGTON – È deceduto a Great Falls in Montana, Walter Breuning, che con i suoi 114 anni era ritenuto l’uomo più anziano al mondo. Ancora da stabilire le reali cause della sua morte, anche se il lento ma inesorabile decorrere del tempo ha giocato un ruolo essenziale. L’ex ferroviere americano, che da quasi trent’anni viveva in una casa di accoglienza, che poi per prima ha annunciato la sua morte, nel 2009 grazie alla sua veneranda età era entrato nel Guinnes Book of World.
Nato il 21 settembre 1896 in Minnesota, Breuning aveva trascorso gran parte della sua vita lavorativa al servizio delle ferrovie statunitensi, fino all’età di 66 anni. Il segreto della sua longevità? In un’intervista, il simpatico vecchietto aveva dichiarato di mangiare solo due volte al giorno, saltando la cena. “Penso che si dovrebbe lasciare la tavola con ancora un po’ di fame. Se ci si abitua a non mangiare a cena, ci si sente meglio. L’importante è fare tutto con moderazione e sapersi accontentare di quello che si ha”.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©