Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’intervento a 20 settimane di gestazione. Ora sta bene

È nata Giulia, la bimba operata nella pancia della madre


È nata Giulia, la bimba operata nella pancia della madre
05/08/2011, 13:08

È nata mercoledì scorso la bimba che, ad appena 20 settimane di gestazione, era stata operata nella pancia della mamma all’ospedale Regina Margherita di Torino. La bimba - rende noto l’ospedale - pesa due chili e 710 grammi, si chiama Giulia e - dicono i medici e i familiari - è bellissima. A 20 settimane di gestazione, le era stata diagnosticata una cardiopatia complessa: un’atresia della polmonare a setto intatto, in pratica il suo ventricolo destro stava diventando troppo piccolo e questo non le avrebbe permesso di avere un cuore normale.
Il 13 maggio era stata così sottoposta a un cateterismo interventistico fetale, mai - sottolinea il Regina Margherita - effettuato in Italia: attraverso la pancia della mamma si è arrivati al cuore del feto, perforando e dilatando la valvola polmonare. Dopo l’intervento il ventricolo destro ha ricominciato a crescere e la gravidanza è proseguita senza intoppi. Stamani - riferisce l’ospedale – è stata ridilatata la valvola polmonare della bambina e tenuto aperto il dotto di Botallo con una reticella (“stent”) che permetterà a Giulia di crescere senza necessità di farmaci.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©