Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pedofilia, in Australia scatta la pena per un 31enne

10 anni di carcere per aver messo incinta una 11enne


10 anni di carcere per aver messo incinta una 11enne
22/07/2011, 11:07

La Pretura dello Stato australiano del Victoria ha condannato a dieci anni di carcere un individuo che dal 2008 aveva abusato sessualmente di una bambina, all’epoca undicenne, mettendola infine incinta: la piccola ha avuto un bimbo nell’ottobre scorso. L’uomo, un 31enne di cui non sono state rese note le generalità nè l’appartenenza etnica, si è giustificato sostenendo che la vittima, dei cui genitori era amico, appartiene al suo stesso ceppo, e che nella loro comune cultura “non esistono restrizioni legate all’età” nella scelta di un partner sessuale.
Il giudice, Lisa Hannan, ha replicato che la condotta dell’imputato, poi riconosciuto colpevole di pedofilia e sequestro di persona aggravato, “è stata repellente per chiunque possegga un minimo di decenza e di guida morale”, e ha liquidato come “irrilevante” il fatto che quanto accaduto “possa o meno essere accettabile in una qualunque cultura al mondo”: infatti, ha incalzato il magistrato, “lei sapeva di commettere una cosa sbagliata”, e questo dal momento che sapeva di essersi approfittato grossolanamente della fiducia accordatagli da un minore. Oltre alla pena detentiva al reo, che già aveva trascorso in carcere poco meno di dodici mesi, è stato inflitto il divieto di chiedere la libertà provvisoria per almeno sette anni.

Commenta Stampa
di anFo
Riproduzione riservata ©