Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

1000 PERSONE CONTRO L'INCENERITORE DI PONTICELLI


1000 PERSONE CONTRO L'INCENERITORE DI PONTICELLI
13/10/2008, 08:10

 

Oltre mille persone è un risultato importante per la prima mobilitazione a Ponticelli contro l'inceneritore! Tanti cittadini del quartiere insieme a una folta delegazione del Comitato di Chiaiano, al  comitato di Gianturco, alla rete salute e ambiente, ai movimenti dei precari, al coordinamento rifiuti hanno preso parte a questa fiaccolata di protesta. A unire i manifestanti c'era la solidarietà, ma anche la consapevolezza che "l'inceneritore avrà un impatto cittadino e che è dentro un piano rifiuti scellerato basato su megadiscariche e incenerimento. Un disastro che ci riguarda tutti".
Il corteo ha insistito molto nell'informazione sull'enorme impatto ambientale degli inceneritori e sulla concretezza delle alternative (raccolta differenziata spinta, compostaggio e trattamento meccanico-biologico del residuo). In questo senso si è rilanciata la sfida a Bertolaso di un incontro pubblico sulle alternative eco-compatibili a questo piano figlio del business e della devastazione ambientale. Una sfida su cui si è avviato un percorso ricompositivo delle comunità che in Campania resistono ai pericoli delle attuali scelte del Commissariato.
Il prossimo appuntamento organizzativo contro l'inceneritore per i cittadini di Napoli est e martedi alle 18.00 presso l'UCO in via Maranda a Ponticelli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©