Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Condannati tutti e quattro i rumeni

16 anni di reclusione per lo stupro di Guidonia


16 anni di reclusione per lo stupro di Guidonia
08/01/2010, 14:01

TIVOLI - Hanno scelto il rito abbreviato, i quattro rumeni processati per lo stupro di Guidonia. Per chi non ricordasse i fatti, i quattro - Mirel Huma, Cristinel Coada e ai fratelli Ciprian e Lucian Trinca - aggredirono una coppia romana, che si era appartata in auto. Picchiarono lui, violentarono lei e poi li derubarono. I capi di accusa contestati dal Pubblico Ministero contro i quattro rumeni erano:  violenza sessuale di gruppo, rapina aggravata, lesioni personali gravi, sequestro di persona. Alla fine dell'udienza preliminare, il Gup di Tivoli Elvira Tamburelli ha condannato i quattro rumeni a 16 anni di reclusione, riconoscendoli colpevoli di tutti i reati contestati.
Ci sono da processare ancora Goia Mugurer e Anton Barbu, entrambi per favoreggiamento; ma si procederà con il rito ordinario.
Resta una considerazione: il reato di stupro è senz'altro serio, per la donna è qualcosa che raramnente si supera davvero. Ma la pena, se i rumeni non avessero chiesto il proceso con rito abbreviato, sarebbero stati condannati a 24 anni.
E 24 anni di reclusione sono una pena abbastanza alta anche per gli omicidi volontari

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©