Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

16enne denuncia il marito per percosse e maltrattamenti


16enne denuncia il marito per percosse e maltrattamenti
02/09/2013, 16:15

BOLOGNA - Una semplice lite in mezzo alla strada tra marito e moglie si è trasformata in una vicenda estremamente più complessa. 
Tutto è iniziato quando due giorni fa i Carabinieri di Bologna sono intervenuti per fermare un uomo che stava picchiando la moglie in mezzo alla strada. I due - entrambi di nazionalità afgana - sono stati portati in caserma per accertamenti. E qui la prima sorpresa: la donna, che aveva un passaporto in cui c'era scritto che era nata nel 1981, ha dichiarato di avere in realtà 16 anni. E poi ha raccontato la sua vita quotidiana. Una vita passata all'interno delle quattro mura di casa, praticamente segregata lì dal marito violento. La settimana scorsa la donna aveva provato a scappare, aprendo la porta con un duplicato delle chiavi e dirigendosi verso la stazione. Ma, mentre aspettava il treno, aveva ricevuto una telefonata del marito (che lavora come pizzaiolo) che aveva riconosciuto i rumori tipici dei binari. Si era quindi precipitato in stazione, aveva afferrato la donna, strappandole il biglietto per il viaggio e, con la forza, l'aveva riportata a casa, costringendola a bere mezzo bicchiere di detergente per i piatti. Lei ovviamente dopo aveva vomitato ed era stata male. Un accertamentoi in ospedale ha confermato le percosse subite.
Quindi i Carabinieri hanno arrestato l'uomo, con le accuse di maltrattamenti in famiglia e percosse. 
Oggi si è tenuto il processo per direttissima, con l'uomo che ha ottenuto la pena ad un anno di reclusione, grazie allo sconto previsto per il patteggiamento. Ora sta alla ragazza, se vorrà, mettere in atto la sua volontà di divorziare, come annunciato ai carabinieri.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©