Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nel giorno del suo compleanno. Trapiantato il fegato

18enne in coma dopo aver assunto una pillola di ecstasy


18enne in coma dopo aver assunto una pillola di ecstasy
29/11/2011, 20:11

RICCIONE -   Per festeggiare il suo diciottesimo compleanno aveva organizzato una serata in discoteca a Riccione: cocktail, musica, ragazze e una pasticca di ecstasy che per un soffio non gli ha rubato la vita. E’ un giovane, originario di Cattolica, che ora sta lottando contro la morte. Quando è arrivato in pronto soccorso, le sue condizioni erano disperate. Al momento la prognosi resta riservata, ma i medici sono ottimisti.

Il referto parla di intossicazione da mentanfetamina, il principio attivo dell'ecstasy. Non è chiaro come il neo-maggiorenne abbia assunto la sostanza, se in una pasticca o sciolto in un maxi beverone letale. L'unica cosa certa è la reazione sul giovane: i tremori, le allucinazioni e il malore. I medici hanno subito sedato e intubato il ragazzo, poi la dialisi e il coma farmacologico indotto. In seguito all'intossicazione, i medici hanno ritenuto necessario il trapianto di fegato per il giovane. L'operazione si è conclusa dopo oltre otto ore senza complicazioni. L'intervento è stato effettuato all'ospedale Sant'Orsola di Bologna dall'equipe del professor Antonio Pinna e dal dottor Matteo Ravaioli. Il ragazzo, al quale è stato trapiantato un organo proveniente da Foggia, è ricoverato in terapia intensiva.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©