Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Trasportata da 5 corrieri venezuelani

25 kg di cocaina liquida sequestrata all'aereoporto di Roma dalla GdF


25 kg di cocaina liquida sequestrata all'aereoporto di Roma dalla GdF
12/12/2011, 12:12

La Guardi di Finanza di Roma, ha intercettato e sequestrato all'aereoporto di Fiumicino e Leonardo da Vinci 25 kg di cocaina liquida ed arrestato cinque corrieri venezuelani. L'operazione è durata un paio di giorni, i primi a farne le spese sono stati una coppia di neo-sposi in viaggio di nozze, finiti in manette appena sbarcati a Fiumicino, che al controllo internazionale aereoportuale non hanno saputo giustificare l'eccessivo peso e il volume dei loro cinque bagagli. All'interno di ogni valigia, sotto la fodera, vi era un reticolato di cannule in gomma piene di cocaina liquida, per un peso complessivo di circa 19 chili. Altri tre corrieri 'ovulatori', sempre venezuelani, sono stati fermati nella sala degli arrivi internazionali del Leonardo da Vinci. Uno di loro, un 30enne, aveva ingerito oltre tre chili di cocaina liquida contenuta in degli ovuli. L'uomo aveva numerosi viaggi in Italia registrati sul passaporto, ma il suo comportamento ha insospettito i finanzieri, che l'hanno portato in ospedale ad Ostia per un controllo. Nell'addome aveva 60 involucri artigianali, la cui rottura avrebbe provocato l'immediato decesso per overdose dell'uomo. Gli altri due 'ovulatori' venezuelani avevano ingerito tre chilogrammi di coca liquida, racchiusi però in capsule di lattice. La droga sequestrata dalle fiamme gialle, una volta in Italia sarebbe stata suddivisa in circa centomila dosi per un ricavato di oltre due milioni di euro. Le cinque persone arrestate sono state portate in carcere a Roma e Civitavecchia.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©