Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

3 MAGGIO: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LIBERTA’ DI STAMPA


3 MAGGIO: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LIBERTA’ DI STAMPA
03/05/2008, 12:05

Il 3 maggio è la data prescelta dall'ONUe dall'UNESCO per onorare la libertà di stampa. Libertà: un caro prezzo talvolta da pagare con vite di valore. Di cruciale importanza per una società democratica, libera, pluralista ed indipendente, la stampa libera dovrebbe essere il traguardo agognato da ogni paese evoluto e capace di sapersi confrontare anche con chi ha opinioni contrarie alle proprie. Nel solo 2007, la stampa libera ed indipendente ha sacrificato sull’altare della "democrazia" 86 giornalisti uccisi, 20 collaboratori dei media uccisi, 887 giornalisti fermati, 111 giornalisti aggrediti o minacciati, 528 media censurati, 67 giornalisti rapiti, 37 blogger fermati, 21 blogger aggrediti, 2676 siti chiusi o sospesi, la statistica naturalmente non si limita al resto del mondo, ma appartiene anche alla nostra Italia. "Dall’istruzione dei più giovani all’impegno pubblico dei cittadini nel loro rapporto con le autorità, l’accesso all’informazione ci consente di offre gli strumenti per trasformare le nostre vite e la nostra comunità. Come l’acqua è essenziale per la vita, così la conoscenza arricchisce la nostra immaginazione e la comprensione dei cambiamenti in atto. Quando l’informazione circola liberamente, le persone sono in grado di prendere decisioni autonome. Se ostacolata, per motivi politici o per ragioni tecnologiche, la nostra capacità d’azione viene limitata."  lo sottolinea il Segretario Generale dell'ONU  Ban Ki-Moon in una nota diffusa dall'Ufficio regionale di Informazione dell'ONU per l'Europa Occidentale a Bruxelles. "Sessanta anni fa i redattori della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dichiararono nell’articolo 19 che il diritto di ciascuno alla libertà di pensiero ed espressione “include la libertà di sostenere opinioni senza condizionamenti e di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza confini”. Considerando che il ritmo incalzante della globalizzazione ha rafforzato sempre più lo sviluppo libero, pluralista, indipendente e professionale dei mezzi di comunicazione, il significato di tale diritto non è mai stato tanto evidente." "I progressi tecnologici hanno promosso una cultura dell’informazione e dei media come diritto accessibile a tutti. "Mezzi di comunicazione liberi, sicuri e indipendenti rappresentano uno dei fondamenti della pace e della democrazia. Gli attacchi alla libertà di stampa sono attacchi contro il diritto internazionale, l’umanità e la stessa libertà, cioè contro tutto ciò che le Nazioni Unite rappresentano. Sono inoltre ancora più preoccupato per il modo in cui, in tutto il mondo, i giornalisti vengono sempre più presi di mira, e costernato quando tali crimini non sono adeguatamente perseguiti." "In questa giornata mondiale della libertà di stampa e nell’anno in cui si celebra il Sessantesimo Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, invito tutte le società nazionali a non risparmiare alcuno sforzo per consegnare alla giustizia gli autori di crimini contro i giornalisti. Sono riconoscente a tutti coloro che lavorano in condizioni difficili e  pericolose per consentire un’informazione imparziale. Mi appello a ognuno di noi affinché operi per libertà e sicurezza di stampa ovunque nel mondo."
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati