Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un bando del 2009 ancora non completato

325 magistrati non vengono assunti perchè lo Stato non ha soldi


325 magistrati non vengono assunti perchè lo Stato non ha soldi
28/04/2012, 16:04

ROMA - Non sono gli unici che hanno vinto un concorso pubblico e poi non sono stati assunti, ma la loro situazione è ugualmente molto particolare. Parlo dei 325 vincitori di un bando per 350 uditori giudiziari, primo passo per diventare magistrati, varato nel 2009. In teoria, finito l'esame, i vincitori devono essere assunti e cominciare il tirocinio di due anni, fatto di studio e di "affiancamento" in aula con - di volta in violta - i giudici o i Pubblici Ministeri per sperimentare sul campo il lavoro che gli toccherà.
E invece queste persone dal dicembre 2011 sono in attesa di iniziare. Perchè lo Stato non ha stanziato un centesimo per loro. Nella finanziaria del 2011 targata Monti, è previsto un fondo per questi soldi, ma è un fondo che non è mai stato costituito, esiste solo sulla carta.
Eppure, con 1200 magistrati in meno rispetto all'organico (e comunque un organico che sarebbe ampiamente insufficiente), un simile aiuto sarebbe necessario. Tanto è vero che a maggio partirà un nuovo concorso per altri 370 magistrati, senza che però ci sia alcuna certezza per il loro impiego.
Senza dimenticare un dettaglio: grazie ai regolamenti imposti dagli ex Ministri Roberto Castelli e Clemente Mastella, questi 325 magistrati (e poi gli altri 370) una volta terminato il tirocinio, non potranno fare per i primi anni il Pubblico Ministero o il Giudice monocratico. Ed è proprio il settore dei Pubblici Ministeri che ha più bisogno di immediati rinforzi, date le spaventose carenze di personale che ci sono in molte Procure e l'enorme quantità di lavoro che i magistrati hanno.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©