Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Probabilmente l'uomo conosceva il suo assassino

44enne trovato sgozzato in casa


44enne trovato sgozzato in casa
01/08/2010, 12:08

MACERATA - Ieri Felice Brandi, un uomo di 44 anni che in passato aveva avuto problemi di tossicodipendenza, è stato trovato morto, con ferite di arma da taglio alla gola e alla schiena, nella sua abitazione di Tolentino, a Macerata. Dopo che i carabinieri della Scientifica hanno analizzato i primi elementi è stato possibile affermare che non si tratta di un suicidio, come era stato ipotizzato in un primo momento, bensì di un omicidio. A scoprire il crimine è stato il fratello della vittima che, non riuscendo a mettersi in contatto con Brandi, si è recato a casa sua, dove ha trovato il fratello con la gola squarciata. Il medico legale ha stabilito che il decesso è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato
Felice Brandi, separato e con una figlia di 18 anni, viveva al primo piano di uno stabile in via Filelfo con i genitori, i quali al momento dell'assassinio si trovavano in vacanza a Visso. Brandi non aveva un lavoro fisso e i problemi legati alla droga probabilmente non erano mai stati del tutto superati. Quanto all'omicidio, si sospetta che Brandi conoscesse il suo assassino, dal momento che non ci sono segni di effrazione nell'appartamento.
Il pm Andrea de Feis ha disposto l'autopsia per stabilire con certezza con quale arma Brandi sia stato ucciso, a che ora e se ci sia stata o meno colluttazione con il suo assassino.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©