Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Operazione dei Carabinieri tra Veneto e Friuli

600 tonnellate di medicinali scaduti e seppelliti: arrestati


600 tonnellate di medicinali scaduti e seppelliti: arrestati
12/02/2010, 14:02

UDINE - Questa mattina all'alba è iniziata l'operazione "Parking Waste", organizzata dai Carabinieri del Nucleo per la tutela ambientale. Nel mirino una banda che smaltiva medicinali scaduti e rifiuti ospedalieri semplicemente seppellendoli. Finora sono stati ricostruiti smaltimenti illegali per oltre 600 mila tonnellate di materiale, sepolti vicino Treviso. Tra gli indagati, anche due funzionari dell'Arpa. Inoltre si stanno svolgendo perquisizioni nelle sedi delle tre società coinvolte e sono stati già sequestrati almeno una decina di mezzi usati per il trasporto. Gli arrestati sono un intermediario della Provincia di Venezia, il responsabile friulano di una società di gestione rifiuti che si occupa di bonifiche e il consulente tecnico della stessa società
Le indagini iniziarono circa tre mesi fa quando, scavando per porre le fondamenta del nuovo ospedale di Latisana, in provincia di Udine, dal terreno uscirono scatole di farmaci sepolti. Da allora, grazie anche all'utilizzo di intercettazioni telefoniche, sono stati seguiti e rintracciati i responsabili di questo traffico, che ora dovranno rispondere, a vario titolo, di traffico illecito di rifiuti, falsità documentale e truffa ai danni della pubblica amministrazione

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©