Cronaca / Nera

Commenta Stampa

80 arresti in provincia di Napoli, le congratulazioni del generale Gualdi


80 arresti in provincia di Napoli, le congratulazioni del generale Gualdi
04/04/2013, 09:36

Il Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Gen.C.A. Maurizio GUALDI, ha espresso un personale compiacimento al Comandante della Legione “Campania”, Gen.D. Carmine ADINOLFI, ed al Comandante Provinciale di Napoli, Col. Marco MINICUCCI, da estendere a tutti i militari interessati, per l’importante operazione di servizio portata a termine in nottata dai Carabinieri di Torre Annunziata a conclusione di una complessa attività di indagine condotta dalla D.D.A. di Napoli contro la criminalità organizzata.
Oltre 500 Carabinieri, alla guida del Ten.Col. Nicola CONFORTI e del Magg. Alessandro AMADEI, hanno eseguito 80 arresti, anche fuori Regione, infliggendo un duro colpo al crimine organizzato.
Il Gen. GUALDI ha sottolineato come il lodevole impegno dell’Arma sta portando a continui e significativi risultati operativi, attraverso una sinergica azione dei Nuclei Investigativi e delle Stazioni dislocate sul territorio, il cui apporto è sempre determinante per la preziosa ed irrinunciabile conoscenza che hanno dei luoghi e delle persone.
E, in proposito, ha esteso il suo compiacimento al Comandante di Stazione di Marzano Appio (Caserta) che, ieri, è intervenuto nel corso di una rapina in banca, arrestando una persona, ed al personale della Stazione Carabinieri di Capaccio Scalo (SA), per la cattura di un ricercato in campo internazionale, un rumeno accusato di omicidio commesso in Spagna nel 2012.
Il Comandante Interregionale, nell’esprimere piena soddisfazione, ha rimarcato che tale attività è frutto del sacrificio encomiabile di tutti i Carabinieri che, in Campania, stanno concretizzando un’efficace azione di contrasto attraverso un capillare e costante controllo del territorio, in presenza, peraltro, di una criminalità, anche straniera, estremamente mobile e pericolosa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©