Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Grazie ad un moderno apparecchio tecnologico

81enne riconosce i suoi truffatori in videoconferenza


81enne riconosce i suoi truffatori in  videoconferenza
02/02/2011, 13:02

Portici- Un’ 81enne di Portici  ha individuato in video conferenza i due uomini che lo scorso aprile l’avevano raggirata rubandole i soldi della pensione. Grazie a questa segnalazione i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Portici-Ercolano ieri hanno sottoposto agli arresti domiciliari in esecuzione di una Misura Cautelare del Tribunale di Napoli,Vincenzo Riccio, 53enne e Nicola Baratto 38enne, entrambi napoletani.  Il reato risale allo scorso 14 aprile quando  i due uomini, fingendosi dipendenti dell'azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti solidi urbani, si erano introdotti nell'abitazione dell'anziana in Via Cellini offrendole l’opportunità di un rimborso di 250 euro al quale aveva diritto , chiedendole inoltre se aveva 50 euro di resto. A quel punto scatta la trappola perché l’anziana si è recata nella stanza dove custodiva la pensione di 2000 euro seguita dal Baratto che, mentre la donna dava i soldi richiesti al complice, ha rubato la somma. Poi con una banale scusa i due si erano allontanati lasciandola a bocca asciutta e senza pensione. Non avevano però fatto i conti con la lucidità e la prontezza dell’81enne che già all’atto della denuncia aveva fornito un'attenta e minuziosa descrizione dei due tanto da consentirne alla Polizia una rapida identificazione fotografica. Lo scorso 19 gennaio poi la svolta,  per  la prima volta la Polizia ha utilizzato come specchio unidirezionale lo schermo di due personal computer collegati via wi-fire con un terminale posizionato presso gli uffici del Commissariato e l'altro presso l'abitazione dell'anziana donna che ha effettuato l’identificazione con precisione e senza ombra di dubbio dei rapinatori che in attesa del giudizio penale rimarranno agli arresti domiciliari.
 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©