Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L?episodio avvenuto sulla spiaggia di Sabaudia

A 11 anni lei lo lascia e lui la sfregia con un coccio di bottiglia


A 11 anni lei lo lascia e lui la sfregia con un coccio di bottiglia
24/08/2011, 09:08

SABAUDIA (LATINA) - Incredibile l'episodio avvenuto ieri sulla spiaggia di Sabaudia, nota località turistica in provincia di Latina. Due fidanzatini (lei 11 anni, lui 12) litigano e lei decide di lasciarlo, non vuole stare più con lui. Ma lui non l'accetta: afferra un coccio di bottiglia trovato sulla sabbia, la aggredisce e le infligge una ferita sulla guancia. Lei, nonostante il dolore, riesce a liberarsi e scappa via dai genitori, che la portano all'ospedale. Qui le vengono messi alcuni punti di sutura, ma la ferita dovrebbe guarire in un paio di settimane senza lasciare conseguenze estetiche. Il ragazzo, inoltre, non è imputabile, perchè è minore di 14 anni. ANche se comunque i suoi genitori si sono offerti di pagare tutte le spese relative alle cure mediche della ragazza.
Resta la gravità del gesto. Un ragazzino di 12 anni che sfregia la ragazza che l'ha lasciato, a 18 che fa? Le butta l'acido in faccia? E a 25 la ammazza? E i genitori che cosa fanno? E' questo che gli hanno insegnato? Questo è il rapporto che c'è tra il padre e la madre del ragazzo, un rapporto di sottomissione totale? Tutte domande (ed altre ancora legate a queste) che finora non hanno avuto risposta, ma a cui una risposta bisogna dare, prima che questo ragazzo diventi una persona pericolosa per tutte le donne che si troveranno ad incontrarlo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©