Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Coldiretti: in estate 12 decessi analoghi

A 12 anni muore colpito da un fulmine nel Nisseno


A 12 anni muore colpito da un fulmine nel Nisseno
10/09/2009, 22:09

Drammatico incidente in contrada Besaro, sotto un viadotto dello scorrimento veloce Caltanissetta-Gela. Giuseppe Vitale, 12 anni, di Caltanissetta, era a caccia insieme ad uno zio e ad un’altra persona quando è stato investito in pieno da un fulmine, durante un improvviso temporale. Si era riparato sotto la struttura di cemento del viadotto. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia e vigili del fuoco; per recuperare il corpo è stato necessario l’intervento di un elicottero del 118, le cui manovre sono state rese difficoltose dal fango e dalla pioggia insistente. Il ragazzino è stato trasportato all’ospedale Sant’Elia di Caltanisetta, ma inutilmente: alla struttura è arrivato ormai senza vita. Il Pm di turno, Alessandro Aghemo, ha disposto l'ispezione cadaverica.
Solo nell’ultima estate si sono verificati in Italia almeno 12 casi analoghi. E’ quanto afferma in una nota la Coldiretti, in riferimento alla morte del piccolo Giuseppe. “Con l’ultimo lutto, - si legge, - sale il già pesante bilancio delle vittime provocate dai nubifragi estivi al mare, in montagna o in città”. “La maggiore frequenza con cui nel corso dell’estate 2009 si sono verificati eventi estremi, particolarmente pericolosi per la vita dei cittadini e per l’esercizio dell’attività agricola - aggiunge la Coldiretti, - è la conferma dei cambiamenti climatici che si stanno manifestando in Italia”. “Si tratta di una situazione, - conclude la nota, - destinata a influenzare la vita dei cittadini ma anche il comportamento della natura, quindi, l’esercizio dell’attività agricola che deve interpretare il cambiamento e i suoi effetti sui cicli delle colture, sulla gestione delle acque e sulla sicurezza dei territori”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©