Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Incoraggiata da un appello visto a "Le Iene"

A 14 anni fotografa il pedofilo che la violenta e lo fa arrestare


A 14 anni fotografa il pedofilo che la violenta e lo fa arrestare
12/01/2011, 21:01

MILANO - Erano cinque anni che quell'orco - un amico di famiglia - la violentava e la minacciava con bastoni e coltelli, nel caso avesse raccontato cosa succedeva quando lei era costretta ad andare a casa sua. CInque anni nei quali la ragazza - ora 14enne, ma che all'inizio della vicenda aveva solo 9 anni - ne aveva subite di tutti i colori. Poi la svolta: guarda alla TV un filmato della trasmissione "Le Iene" che parla proprio di una ragazza che ha subito violenze simili e che alla fine invita coloro che sono nel suo stato a denunciare. Così ad aprile 2010 la ragazza comincia a parlarne, durante una gitra, con le amiche, riferendo però gli episodi ad un'altra ragazza; poi ne parla anche con le maestre e con i genitori. I quali le ingiungono di non avvicinarsi più all'orco e presentano una denuncia. Ma con quali prove? E così la ragazza decide per l'ultimo incontro, all'inizio di maggio. Va a casa dell'uomo, ma riesce ad attivare la telecamera del telefonino e a registrare quanto avviene, con voce e viso dell'orco. A quel punto porta tutto ai Carabinieri, che cominciano le indagini e il 22 giugno perquisiscono la casa del pedofilo. All'interno, oggetti erotici usati per violentare la bambina e bastoni e coltelli usati per minacciarla. Immediatamente sono scattate le manette e l'uomo è stato arrestato e processato con rito immediato. E così in questi giorni si è tenuta l'udienza in cui la ragazza ha raccontato, tra il raccapriccio degli astanti, cosa era successo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©