Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Premier:"Centristi con noi anche senza Casini"

A Chianciano una flotta di fischi per la avances di Berlusconi


A Chianciano una flotta di fischi per la avances di Berlusconi
13/09/2010, 12:09

CHIANCIANO - All'incontro di Chianciano che di fatto ha sancito la nascita ufficiale del Partito della Nazione, un vibrante Enrico Mentana ha intervistatato un redivivo Pier Ferdinando Casini sui temi più scottanti ed interessanti della politica nazionale. Come intuibile, non sono mancate domande provocatorie sull'attuale crisi di governo e sui progetti futuri della coalizione moderata. A circa metà del discorso, però, uno stuolo di fischi ha coperto per circa un minuto il dibattito tra i due.
Mentana, infatti, ha citato un'agenzia che riportava una dichiarazione di Silvio Berlusconi, il  quale, proprio riguardo il mancato ritorno nella maggioranza di Casini, ha affermato sicuro:"I centristi sono con noi anche senza il loro leader". Nemmeno il tempo di terminare la frase che il numeroso pubblico di Chianciano ha risposto alla dichiarazione del Premier a suon di fischi e di "buffone". A quel punto, Casini, si è rivolto al nuovo direttore del telegiornale di La 7 e, ironico, ha commentato:"E' anche per questo che vogliamo bene a Berlusconi".
Il leader del Pdl, in maniera difficilmente confutabile dall'eloquente reazione del popolo centrista, dimostra così per l'ennesima volta di soffrire di una eccessiva megalomania. Del resto persino Napoleone non si sarebbe mai sognato di dire:"I Russi sono con noi anche senza il loro Zar"; o no?
Probabilmente, però, alla festa dell'Udc di ieri le organizzazioni "rosse" avranno infiltrato qualche centinaio di comunisti-fischiatori.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©