Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Per ora l'uso è facoltativo da parte dei passeggeri

A Fiumicino si sperimentano i body scanner


A Fiumicino si sperimentano i body scanner
04/03/2010, 14:03

ROMA - Alla presenza del Ministro della Salute Ferruccio Fazio e del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, all'aeroporto Fiumicino di Roma è stato inaugurato il primo body-scanner. E' stato attivato al terminal 5, quello per i passeggeri diretti negli Stati Uniti, e per ora vi passeranno solo i volontari. Il sistema è di tipo attivo, con onde millimetriche. Se il body-scanner registra qualche oggetto, manda un'immagine stilizzata su un monitor, per cui si sa dove cercare. Altrimenti emana solo una luce verde. Una volta andato a regime, il passaggio sotto l'apparecchio diventerà obbligatorio e chiunque non vi si sottoporrà dovrà essere perquisito.
Insieme a questo sistema, ne verrà sperimentato anche un altro, di tipo "passivo", cioè che si limita a percepire le onde millimetriche che il corpo umano emette. Dopo di che toccherà al Comitato interministeriale per la sicurezza del trasporto aereo e degli aeroporti (Cisa) decidere quale dei due sistemi prendere. Sono stati stanziati 2 milioni di euro per acquistare almeno una quindicina di body-scanner, per la seconda fase di sperimentazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©