Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il sindaco parla di "decoro". Ma è così?

A Forte dei Marmi niente ombra per i venditori ambulanti


Una foto della spiaggia di Forte dei Marmi. In basso, il pontile interdetto
Una foto della spiaggia di Forte dei Marmi. In basso, il pontile interdetto
23/07/2013, 17:30

FORTE DEI MARMI (LUCCA) - Come ogni anno, sulle spiagge italiane, insieme a turisti più o meno danarosi, ci sono i venditori ambulanti (per lo più stranieri) che cercano di sbarcare il lunario, vendendo borse, occhiali da sole e cose simili. Per lo più, sono persone che non danno fastidio a nessuno (naturalmente ci sono anche quelli che usano "strategie" aggressive), che cercano solo di guadagnare qualche euro in maniera più o meno onesta. 
Ma di solito non sono benvoluti. E così a Forte dei Marmi, nota località turistica in provincia di Lucca, il sindaco Umberto Buratti, del Pd, ha deciso di scoraggiarli negando loro una delle principali zone d'ombra: la zona sotto il pontile, sempre protetta dai raggi del sole e quindi sempre fresca. Adesso una rete metallica impedisce l'accesso a quella zona, costringendo quindi quei poveretti ad un enorme disagio. Buratti parla di decoro: "La situazione è difficile e le forze dell’ordine con i mezzi a disposizione fanno anche troppo. Purtroppo non ci è consentito di investire risorse in questa direzione ed io ho fatto quanto era nelle mie possibilità, ho scritto anche a Roma per chiedere la modifica della legge. Forte dei Marmi è come un hotel a cinque stelle e dunque  dobbiamo garantire servizi a cinque stelle". Ma è solo questo? Il problema è solo la presenza di persone che vendono in maniera non regolare? O siamo al solito disprezzo dei ricchi verso i poveri? Il sindaco l'ha detto: Forte dei Marmi è come un hotel a 5 stelle. E quindi chi non ha le tasche piene di soldi non è ammesso da quelle parti. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©