Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

E' guerra sul numero dei partecipanti

A Genova di scena il Gay Pride


A Genova di scena il Gay Pride
28/06/2009, 11:06

E guerra sui partecipanti del Gay Pride; Al termine del lungo corteo, oltre 300mila persone secondo gli organizzatori, 80mila secondo la questura, che hanno colorato il centro di Genova dalla Stazione marittima fino a piazza De Ferrari dalle quattro del pomeriggio fino alle dieci di sera. Il corteo ha inoltre osservato dieci minuti di silenzio in via XX Settembre contro le violenze in Iran. Anche fra le proteste di molti che si sono visti espropriare per un giorno la propria città e gli applausi di tanti altri che invece hanno apprezzato lo show.
Nella parata migliaia tra gay, lesbiche e transessuali, con alcuni eccessi, seni nudi e costumi osé a ballare e a rivendicare libertà e diritti con attacchi soprattutto al Papa chiamato «Nazinger» per la sua politica sui preservativi e, su qualche cartellone, anche contro «Papi» Berlusconi: «Se Silvio e Noemi si possono frequentare perché Paolo e Antonio non si possono sposare?».

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©