Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Bocciata la decisione con 14 voti contrari su 17 presenti

A L'Aquila niente cittadinanza onoraria per Bertolaso


A L'Aquila niente cittadinanza onoraria per Bertolaso
21/04/2010, 10:04

L'AQUILA - Niente da fare per la richiesta, avanzata dal Pdl e dall'Udc, di conferire la cittadinanza onoraria di L'Aquila a Guido Bertolaso. A proporre il provvedimento Enrico Verini, Roberto Tinari (Rialzati L’Aquila, una lista civica di centro-destra) e Pierluigi Tancredi (Pdl); ma poi la proposta è stata sottoscritta anche da Giuseppe Ludovici, dell'Udc. Ma quando si è arrivati in Commissione Statuto e Regolamenti, i proponenti si sono trovati di fronte un muro di no, da parte del Pd ed Idv, che hanno cercato di convincere i proponenti a ritirare la loro proposta, dato il pessimo lavoro compiuto da Bertolaso in zona, e soprattutto visto il sistema con cui Bertolaso ha gestito la vicenda, un sistema basato sulla totale mancanza di collaborazione con le strutture locali e senza appoggiarsi all'esperienza di chi conosce la zona.
Alla fine di un lungo ed infuocato dibattito, la proposta è stata completamente respinta: 14 voti contrari, due a favore (solo quelli di Verini e Tinari), dato che il grosso del centrodestra è uscito dall'aula prima della votazione, e un astenuto, Luigi D'Eramo, del partito La Destra.
Ed è giusto così, dato che l'azione di Bertolaso, insieme a quella del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ha creato più danni che benefici ai cittadini aquilani.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©