Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A Lula la sorte di Battisti, Soldà invoca l'estradizione


A Lula la sorte di Battisti, Soldà invoca l'estradizione
21/11/2009, 10:11


ROMA - Dopo il via libera dato dal tribunale all'estradizione di Cesare Battisti, l'ultima parola sulla vicenda spetta a Lula. Sarà il presidente brasiliano a decidere le sorti dell'ex-terrorista, che avrebbe ancora la possibilità di restare in Brasile nel caso in cui si ritenga sussistente il rischio della persecuzione politica o per "motivi umanitari", qualora l'italiano dovesse proseguire a lungo lo sciopero della fame. In merito è intervenuto Roberto Soldà, vicepresidente dell'Italia dei Diritti, che ha dichiarato: "Lula deve rispettare quelle che sono le volontà già espresse dallo Stato e dai cittadini italiani. Battisti deve espiare le proprie colpe, e questo non è un atto persecutorio, bensì la naturale conseguenza di episodi che i tribunali italiani hanno accertato. E' solo uno dei tanti fuggitivi che cerca asilo politico anziché scontare la propria pena nelle patrie galere - conclude il rappresentante del movimento presieduto da Antonello De Pierro -, ma le famiglie delle vittime meritano di avere almeno il sollievo di vedere fatta giustizia".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©