Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'idea del maestro Di Virgilio in onore delle vittime

A Napoli Gesù bambino nasce nella tendopoli abruzzese


A Napoli Gesù bambino nasce nella tendopoli abruzzese
30/11/2009, 17:11

NAPOLI - Un presepe particolare per il Natale 2009, un presepe per l'Abruzzo, per le vittime del terremoto dell'aprile scorso. Lo ha creato il maestro pastoraio di San Gregorio Armeno, Genni Di Virgilio. All'interno del presepe, 10 personaggi, che rappresentano lo Stato, i soccorritori che poco dopo la tragedia erano gia' sul posto, a L'Aquila e negli altri centri colpiti dal sisma per prestare soccorso. Ci sono gli uomini e le donne della Protezione civile e il sottosegretario Guido Bertolaso, la Croce Rossa, la Polizia, la Guardia di finanza, le unitta' cinofile. Ma anche il presepe non rappresenta Betlemme ma, tra l'altro, la facciata del campanile della chiesa lesionata dal terremoto, a L'Aquila. L'orologio, fermo alle 3 e mezza, ora della tragedia. E sulla sinistra del tempio la tenda della Croce rossa: li' c'e' la Nativita', la Madonna, San Giuseppe e il Bambino. "E' il pensiero che noi napoletani, colpiti 29 anni fa dal terremoto rivolgiamo alle genti dell'Abruzzo, coraggiose e dignitose come poche", spiega all'ADNKRONOS Genni Di Virgilio, storico maestro pastoraio di San Gregorio Armeno. Suoi i pastori mentre il presepe fatto di sughero e' stato allestito dal padre, Vincenzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©