Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La polizia stringe il cerchio intorno all'assassino

A Roma ci sarebbe un serial killer dietro i 10 anziani morti


A Roma ci sarebbe un serial killer dietro i 10 anziani morti
17/05/2010, 19:05

ROMA – Scatta l’allarme serial killer a Roma dopo che dieci anziani sono morti in circostanze misteriose negli ultimi mesi.  L'ombra di un serial killer sulla Capitale è stata lanciata in queste ore perché sembra l’unica soluzione alla vicenda macabra di un 'filo rosso' che unisce le morti di dieci persone. E' stato grazie alla squadra speciale della Questura di Roma sui 'Cold Case' che è stato possibile trovare il filo che unisce tutti gli omicidi. E il responsabile ha le ore contate.
Dieci omicidi quasi perfetti, tanto da essere stati attribuiti inizialmente a morte naturale, a incidenti stradali o complicanze cliniche. Ma sarebbero invece opera di una stessa persona, un assassino che ha studiato per giorni le sue vittime, analizzato i loro movimenti.
Un assassino astuto ma non abbastanza, perché non è riuscito a sfuggire ai poliziotti della squadra 'Cold Case' della Questura di Roma. Agenti che non mollano mai e che lavorano, continua il servizio, per risolvere delitti irrisolti, per dare una risposta ai familiari delle vittime rimaste senza un perché.
I dieci omicidi erano giunti ad un passo dall'archiviazione, ma gli agenti, dopo averli riuniti in un unico faldone, avrebbero trovato similitudini tra i diversi delitti: similitudini inquietanti per il luogo, la dinamica e l'eta' (sono infatti tutti anziani). Il killer, rimasto fino ad ora un fantasma, non è più invisibile ma ha le ore contate. I quattro agenti della sezione omicidi si sono serviti della biologia forense e delle analisi del dna per fare in modo che il serial killer saldi il suo lungo conto di sangue con la giustizia.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©