Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Presenti le più alte autorità dello Stato

A Roma i funerali del capitano Ranzani

Berlusconi arriva tardi, non si siede tra Fini e De Siervo

A Roma i funerali del capitano Ranzani
03/03/2011, 13:03

ROMA - SI è svolto questa mattina nella basilica romana di Santa Maria degli Angeli il funerale del tenente Massimo Ranzani, promosso capitano dopo la sua morte per garantire una pensione ed una liquidazione più alta alla vedova. Alla cerimonia erano presenti le massime cariche dello Stato: il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano; il ministro della Difesa, Ignazio La Russa; i presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani; il presidente della Consulta, Ugo De Siervo; i ministri Umberto Bossi, Roberto Calderoli, Giulio Tremonti, Altero Matteoli; il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta; il governatore del Veneto, Luca Zaia; il sindaco di Roma Gianni Alemanno; ed altri.
Il Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi è arrivato in netto ritardo, a cerimonia già iniziata. Per lui era stato riservato un posto in prima fila, ma il Cavaliere l'ha rifiutato, preferendo accomodarsi in terza fila. Infatti, il posto a lui riservato era stato messo tra Fini e De Siervo, due persone con cui evidentemente Berlusconi non ci teneva a scambiare "un segno di pace", come prescrive la liturgia della messa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©