Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'ordinanza del siundaco Alemanno valida sino al 31/12

A Roma vietati i "pub crawl", tour alcolici per la città


A Roma vietati i 'pub crawl', tour alcolici per la città
25/05/2010, 17:05

ROMA - Il "pub crawl" non è una usanza nostrana, ma piuttosto tipica dei Paesi britannici. Letteralmente è traducibile con "andare a carponi per i pub" ed è un tour dell'alcool, in cui ci si sposta da un locale all'altro ad assaggiare bevande alcoliche, per lo più birra o vino. Ma da oggi non sarà più possibile farla per le strade di Roma. Un'ordinanza del Sindaco Gianni Alemanno lo vieta, stabilendo sanzioni molto severe per i locali che vi partecipano: chiusura da 3 a 60 giorni la prima volta; ritiro della licenza in caso di recidiva.
A spiegare il perchè è il delegato del sindaco per il centro storico, Dino Gasperini: "Si tratta di reprimere fenomeni di aggregazione non autorizzata, finalizzata al commercio ed organizzata da chi non ne ha alcun titolo. C'è chi infatti, senza avere licenze, organizza tour, paga in nero giovani per fare promozione e per accompagnare le persone per i pub e spesso fornisce anche agli esercenti determinate bevande. In questa maniera ci sono gruppi di ragazzi che schiamazzano ubriachi insudiciando strade ed assumendo comportamenti molesti nei confronti dei residenti".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©