Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Udienza aggiornata al 19 novembre

A Salerno iniziata l’udienza preliminare inchiesta “Why not”


A Salerno iniziata l’udienza preliminare inchiesta “Why not”
03/11/2010, 14:11

SALERNO - Al via l’udienza preliminare per la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti dei soggetti coinvolti nella nota inchiesta “Why not” e “Poseidone”. Dinanzi al giudice delle udienze preliminari del tribunale di Salerno, Vincenzo Pellegrino si sono trovati il Procuratore della Repubblica Mariano Lombardi, il procuratore aggiunto Salvatore Murone, l’avvocato Giancarlo Pittelli, l’imprenditore Antonio Saladino, l’ex sottosegretario alle attività produttive Pino Galati, la moglie di Mariano Lombardi Maria grazia Muzzi e suo figlio Pierpaolo Greco. Si tenta la ricostruzione degli eventi del 2008 che hanno portato per gli indagati le accuse di corruzione, falso e corruzione in atti giudiziari. Durante l’udienza, aggiornata al 19 novembre, al gup Pellegrino è stato chiesto di acquisire alcune intercettazioni telefoniche riferite a parlamentari coinvolti nelle suddette inchieste.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©