Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A Vico Equense un convegno nazionale sul teatro educativo


A Vico Equense un convegno nazionale sul teatro educativo
11/04/2012, 15:04

Vico Equense – Venerdì 13 aprile 2012, con inizio alle ore 9.30, presso i locali di “Teatro Mio”, si terrà il convegno “Il teatro educativo in Campania”, organizzato dall’Associazione Teatro Mio, in collaborazione con il Comune di Vico Equense. Prenderà parte all'incontro il Sottosegretario al MIUR, Marco Rossi Doria. Interverranno: Gennaro Cinque, Sindaco di Vico Equense, Loredana Parissinotto, Presidente AGITA, Rosario D'Uonno, Responsabile del progetto legalità MIUR Campania, Ivana Conte, Responsabile progetti CTE/AGITA, Antonio Caponigro, Responsabile rassegna “Il Gerione”- Campagna (SA), Mario Maglio, Responsabile rassegna “Ad Maiori” – Maiori (SA), Antonio Iavazzo, Responsabile rassegna “Pulcinellamente” – Sant’Arpino (CE), Bruno Alvino, Responsabile rassegna “Pittura Fresca” – Vico Equense. “Esistono in Italia – spiega Bruno Alvino della compagnia stabile Teatro Mio - varie esperienze di Rassegne Regionali e Nazionali di Teatro Educativo, ciascuna con proprie peculiarità (Serra S. Quirico, Campagna, Sant’Arpino, Castellana Grotte, Ostuni, Vico Equense, ecc.). È giunto il momento, visto il fiorire di tante iniziative, spesso distanti tra di loro e a volte con caratteristiche completamente diverse, di creare dei momenti forti e significativi d’incontro/confronto tra le stesse. Questo Convegno – continua Alvino - si prefigge di fare il punto dell’attuale situazione del Teatro Educativo in Italia. Punto di partenza ovviamente e non di arrivo.” Infatti, il Convegno nazionale di teatro educativo “Esperienze a confronto” prevede una durata pluriennale, un appuntamento costante del Teatro Educativo in Italia, con un’articolazione in tre sessioni, e l’alternanza della propria location (Sud, Centro, Nord) di volta in volta presso rassegne consolidate al fine di assicurare un completo coinvolgimento nazionale degli operatori e la focalizzazione dell’attenzione degli stessi sulle diverse esperienze maturate, in modo da farne un arricchimento collettivo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©