Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Blitz dell'Arma, i vestiti rivenduti al dettaglio

Abiti usati non depurati: in manette uomini dei Birra-Iacomino


.

Abiti usati non depurati: in manette uomini dei Birra-Iacomino
15/02/2011, 14:02

ERCOLANO (NAPOLI) - Il clan camorristico Birra-Iacomino di Ercolano muoveva i fili di un largo traffico di indumenti usati provenienti dalla raccolta sul territorio che violava le normative sui rifiuti. Abiti malridotti che viaggiavano lungo le tratte autostradali di mezza Italia per poi finire nei mercatini e rivenduti a prezzi stracciati. È quanto è stato scoperto nel corso di un'operazione che vede impegnati dalle prime ore di questa mattina in Campania, Toscana ed Emilia-Romagna oltre 100 Carabinieri del Comando Tutela Ambiente e dei Comandi Provinciali di Napoli, Firenze, Prato, Caserta e Forlì-Cesena che stanno eseguendo arresti, perquisizioni e sequestri. Le indagini che hanno portato all'emissione dei provvedimenti da parte del gip del Tribunale di Firenze, coordinate dalla Dda del capoluogo toscano e condotte dal N.O.E. Carabinieri di Firenze, hanno documentato che gli abiti usati, in totale violazione della normativa sui rifiuti, venivano inviati ad aziende toscane e campane che li commercializzavano al dettaglio simulando trattamenti, fra i quali l'igienizzazione, in realtà mai avvenuti per un giro di affari di svariate decine milioni di euro.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©