Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ad facilitare le indagini è stata la moglie del settantenne

Abusa di due bambine: agli arresti un uomo di 70 anni


Abusa di due bambine: agli arresti un uomo di 70 anni
05/05/2011, 12:05

PESCARA – E’ accusato di violenza sessuale nei confronti di due bambine di 7 e 10 anni l’uomo di 70 anni arrestato dai carabinieri a Montesilvano, in provincia di Pescara. Il caso, di cui si sono occupati i militari, ha preso il via pochi giorni prima di Pasqua, quando una delle due bambine, quella di 10 anni, ha raccontato alla madre delle attenzioni ricevute da un anziano vicino di casa. L’uomo, ha riferito la bambina, l’avrebbe invitata ad entrare nel garage mentre stava giocando in strada, per poi farla accomodare sul letto dove lui era solito riposare. Poi, secondo quanto riferito dalla piccola alla madre, il vicino di casa ha cominciato ad abusare di lei, toccandola e palpeggiandola nelle parti intime, baciandola sulla bocca e in altre parti del corpo. La madre della bambina si è rivolta immediatamente all’anziano, accusandolo di quanto raccontato dalla bambina. L’uomo non ha negato, anzi si è scusato per l’accaduto. La madre della bimba ha deciso quindi di denunciare tutto ai carabinieri, ma prima di raggiungere la caserma ha parlato di questo episodio anche con la moglie dell’anziano, ed è stata lei anche ad invitarla a rivolgersi alle forze dell’ordine.
Un ruolo fondamentale, a questo punto della vicenda, lo ha ricoperto proprio la moglie del settantenne. Dopo aver saputo delle attenzioni morbose riservate dal marito alla bimba di 10 anni, la donna ha contattato un’altra coppia di coniugi che vive nelle vicinanze, con una figlia di 7 anni. Ha chiesto alla coppia di sapere se anche a loro bimba fosse stata oggetto delle stesse attenzioni e si è scoperto che era proprio così. Poco dopo i genitori della seconda bambina hanno presentato una denuncia ai carabinieri, la seconda nei confronti del 70enne. I militari hanno svolto quindi una serie di accertamenti e hanno anche interrogato le bambine, adeguatamente assistite da psicologi, e il quadro accusatorio è stato confermato.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©