Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Abusi edilizi: Case-vacanze sequestrate nel Cilento


Abusi edilizi: Case-vacanze sequestrate nel Cilento
25/11/2009, 10:11


CAMEROTA - Cancelli e recinti installati per delimitare i terreni e le diverse proprietá, stradine per arrivarci, e all’interno costruzioni pronte a trasformarsi in villette e attivitá ricettive. Lo hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Sapri, agli ordini del capitano Gianmarco Pugliese, durante un’operazione a tutela dell’ambiente nei comuni di Camerota e San Giovanni a Piro. Tredici le persone denunciate, tre delle quali del Napoletano, per il reato di illecito edilizio ed alterazione delle bellezze naturali in luoghi soggetti a speciale protezione, realizzazione di opere in zone sottoposte a vincolo paesaggistico ed ambientale. I carabinieri hanno accertato che stavano realizzandoin totale otto opere edilizie in assenza del permesso a costruire e per uso turistico ricettivo. 
I manufatti sono stati posti sotto sequestro insieme a diverso materiale ed attrezzi da cantiere. Il primo blitz è scattato nel comune di Camerota dove i militari, diretti dal luogotenente Massimo Di Franco, hanno sottoposto a sequestro tre case-vacanze in localitá Teano per un totale di circa 600 metri quadri. Sigilli anche per due villette con vista mozzafiato in localitá "Monte di Luna", rispettivamente di 256 e 298 metri quadri. Il secondo blitz è scattato invece a San Giovanni a Piro dove, i carabinieri della locale stazione, hanno posto sotto sequestro altre due grosse costruzioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©