Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Presidio dei cittadini sin dalle prime ore dell'alba

Abusivismo, a Pianura riprendono gli abbattimenti


.

Abusivismo, a Pianura riprendono gli abbattimenti
19/07/2010, 13:07

NAPOLI - L’alba di un nuovo giorno nel quartiere Pianura è segnata dai presidi dei cittadini intenti a bloccare le ruspe che dovranno abbattere le abitazioni abusive in via Torciolano. Barricate umane formate con donne e bambini, hanno fatto lievitare la tensione in tutta la periferia nordoccidentale della città. Nemmeno le preghiere recitate in strada sotto il sole battente sono riuscite a fermare le operazioni antiabusivismo ordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli. Come previsto nelle scorse ore, le demolizioni sono riprese inesorabilmente per radere al suolo tre villette costruite senza alcuna concessione nel quartiere assurto a simbolo della cementificazione selvaggia nel capoluogo campano.
Sin dalle prime ore del mattino i residenti di via Torciolano hanno tentato di ostacolare le forze dell’ordine senza però provocare alcun incidente. La rabbia dei manifestanti è poi scoppiata intorno alle nove quando la proprietaria di uno dei manufatti abusivi si è sentita male ed ha dovuto attendere per più di mezz’ora l’arrivo dell’ambulanza del 118. Nonostante le proteste il servizio antiabusivismo del Comune di Napoli, ed il generale della Polizia Municipale, Luigi Sementa, sono riusciti a rimuovere il presidio e a procedere con i primi abbattimenti. Ma il versante ovest della città è ormai una polveriera pronta ad esplodere

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©