Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cartelli contro la domanda di beni contraffatti

Abusivismo commerciale: le iniziative della Prefettura


.

Abusivismo commerciale: le iniziative della Prefettura
16/12/2010, 15:12

NAPOLI - La situazione dell’abusivismo commerciale in città è diventata insostenibile. Alcune zone in particolare sono prese quotidianamente d’assalto da venditori ambulanti che in questo modo danneggiano il commercio. A dirlo è il prefetto di Napoli Andrea De Martino che, dati alla mano, ha evidenziato il trend di crescita del fenomeno, soprattutto in alcune aree come via Toledo.
Proprio  per fermare questa situazione la Prefettura, in collaborazione con le Forze di polizia e le associazioni di categoria, ha messo in campo una serie di iniziative. Al primo posto, l’affissione di cartelli che scoraggiano l’acquisto. Oltre all’offerta, infatti, occorre impedire che la domanda di prodotti contraffatti continui a crescere. “La strategia è quella di lavorare su due direzioni: da una parte agendo in modo coordinato con le Forze di Polizia” – ha spiegato De Martino –“Dall’altra, collaborando sinergicamente con le associazioni. Ma il percorso deve per forza essere gestito in modo pieno e puntuale anche dai cittadini”.
I dati sembrano confermare che dal 2007 ad oggi il comparto sicurezza e legalità a Napoli ha subito un miglioramento. Addirittura, i soli reati predatori sarebbero passati dagli oltre trecentomila a circa 24mila. Numeri incoraggianti, su cui occorre però non abbassare la guardia. Il nemico numero uno da combattere, ha specificato a tal proposito il Prefetto, è la “percezione” della sicurezza: “Quando si parla di speranza a Napoli di solito si parla di attesa. Qui, invece, si parla di fatti”, ha concluso De Martino.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©