Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il blitz dei carabinieri

Abusivismo edilizio, sequestrate 4 case vacanze nel Cilento


Abusivismo edilizio, sequestrate 4 case vacanze nel Cilento
07/08/2009, 10:08


Quattro case vacanze in via di realizzazione in localitá Monte di Luna a Marina di Camerota sono state sequestrate dai carabinieri. Il blitz anti abusivismo è stato condotto dai militari della locale stazione, agli ordini del luogotenente Massimo Di Franco, e coordinato dal comandante della compagnia di Sapri, capitano Gianmarco Pugliese. Le strutture erano state realizzate in difformitá al permesso a costruire, per una volumetria complessiva di circa 1200 metri quadri. Il valore complessivo delle opere sequestrate è di circa un milione di euro. Sei in tutto le persone denunciate all’autoritá giudiziaria. Si tratta di quattro persone del posto e di due residenti nel Napoletano. L’accusa per loro è di illecito edilizio ed alterazione delle bellezze naturali in luoghi soggetti a speciale protezione, nonché realizzazione di opere in zone sottoposte a vincolo paesaggistico ed ambientale.  Si tratta dell’ennesimo sequestro effettuato dai carabinieri che in questo ultimo anno hanno posto i sigilli ad oltre un centinaio di strutture realizzate senza rispettare le norme o i permessi ottenuti. La lotta all’abusivismo, nel Parco del Cilento, è diventata una delle prioritá. In molte occasioni, anche attraverso una particolare opera di sensibilizzazione portata avanti nel tempo dagli enti, sono proprio i residenti a richiamare l’attenzione dei carabinieri e degli organi preposti alla tutela del territorio, sulle attivitá a danno dell’ambiente che si consumano nell’area protetta.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©