Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Copertura illegale su una superficie di 200 metri quadri

Abusivismo, sequestrato cantiere sull'isolotto Isca


Abusivismo, sequestrato cantiere sull'isolotto Isca
05/08/2010, 17:08

SORRENTO (NA) - Un cantiere dove era stato realizzato il solaio di copertura per una superficie di 200 metri quadri, è stato sequestrato da agenti del commissariato Sorrento (Napoli) e dalla Guardia Costiera di Castellammare di Stabia, nel corso di un controllo dell'isolotto Isca, situato tra la baia di Nerano e gli scogli dei Galli. Il rifacimento non era infatti autorizzato. In seguito agli accertamenti si potrà stabilire se le violazioni amministrative riscontrate possano, invece, ritenersi quali violazioni penali. Sono stati inoltre rinvenuti degli ammassi di materiale da scavo, apparentemente non trattati in modo idoneo ai fini dello smaltimento. Il materiale, infatti, in parte è stato utilizzato per creare dei livellamenti del terreno ed una nuova pedana d'accesso allo scoglio che, non si esclude, possa essere stata realizzata per una superficie maggiore di quella richiesta ed autorizzata. Sono stati denunciati alla autorità giudiziaria di Torre Annunziata per le violazioni urbanistiche ed ambientali rilevate, il proprietario degli immobili in ristrutturazione, in qualità di committente delle opere, il direttore dei lavori, noto professionista della Penisola Sorrentina, nonchè il titolare della ditta appaltatrice con sede legale in Sant'Agata, frazione del Comune di Massa Lubrense. Il controllo è scaturito dall'intensa attività edilizia presente in quel luogo, inserito nell'ambito dell' area protetta di Punta Campanella dove, da circa un anno, sono in corso dei lavori di ristrutturazione della villa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©