Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La storia di Giovanni Valentin, un barbone morto a Natale

Accende il fuoco per riscaldarsi, ma muore bruciato


Accende il fuoco per riscaldarsi, ma muore bruciato
26/12/2011, 14:12

BOLZANO – Aveva acceso il fuoco per riscaldarsi, ma nello stesso fuoco ha perso la vita. Anche per questo freddo Natale si è consumata una tragedia fra i senzatetto d’Italia. A Bolzano un barbone è morto divorato dalle fiamme che avrebbero dovuto riscaldarlo, in pieno centro città e proprio nella notte di Natale. Si tratta di Giovanni Valentin, 66 anni, e tra l’altro molto conosciuto in città. Era detto “Hans Cassonetto” per la sua abitudine di rovistare nei bidoni della spazzatura, alla ricerca di qualche oggetto utile alla sua sopravvivenza. Ieri notte l’uomo aveva accumulato qualche cartone ed aveva acceso un focherello per scaldarsi: gesto abituale, ma questa volta però le fiamme hanno lambito i suoi vestiti che hanno preso fuoco. L’uomo, avvolto nelle fiamme, ha gridato finchè è accorso un ragazzo che passava nelle vicinanze: il giovane ha tentato si spegnere le fiamme, ma invano. A nulla è servito il trasferimento all’ospedale, dove Valentin è morto poco dopo il ricovero per le gravi ustioni

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©