Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La palazzina non aveva il condono edilizio

Acciaroli: chiuso il locale di Vassallo, era abusivo


Acciaroli: chiuso il locale di Vassallo, era abusivo
17/12/2010, 19:12

ACCIAROLI – Il locale del figlio di Angelo Vassallo, sindaco di Pollica ucciso nel settembre scorso da ignoti, è stato sequestrato oggi ad Acciaroli. L’edificio, composto da un piano ed una cantinola di pochi metri quadrati sul porto della cittadina cilentana, non avrebbe potuto usufruire del condono edilizio chiesto nel 1998 ed ottenuto nel 2007. Secondo Giancarlo grippo, il procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania che si sta occupando della faccenda, si tratta di abuso edilizio. L’indagine coinvolgerebbe anche la mamma del sindaco, Giuseppina Masarone che risulta titolare dell’immobile e la figlia Giusy Vassallo, proprietaria della autorizzazioni commerciali.
Non avendo il necessario condono edilizio, il locale sarebbe “illegittimo” e dunque non potrebbe godere delle autorizzazioni del Comune necessarie per l’apertura e la gestione.  
Angelo Vassallo fu ammazzato 4 mesi fa a causa di un presunto “no” alla costruzione di 150 appartamenti a San Nicola a Mare, una piccola frazione compresa tra Acciaroli e Montecorice. Il suo corpo fu ritrovato nella sua auto, una Audi grigia, crivellato da nove colpi di arma da fuoco.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©