Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

ACCORDI TRA CAMORRA E CRIMINALITA' CINESE


ACCORDI TRA CAMORRA E CRIMINALITA' CINESE
15/07/2008, 12:07

Camorra e criminalità cinese unite sia per il controllo degli affari immobiliari nel quartiere Esquilino, a Roma, sia per la commercializzazione di merce contraffatta. Gli investigatori della Dia di Roma stanno, in queste ore, eseguendo arresti, perquisizioni e sequestri nell'ambito di una indagine della procura distrettuale antimafia della Capitale. Le indagini, hanno appurato che Salvatore Giuliano, storico capo camorrista del rione Forcella di Napoli, aveva instaurato rapporti con varie componenti del crimine organizzato a Roma e nel cassinate, procurandosi così il modo per reinvestire denaro illecito in autoconcessionarie, bar e ristoranti, sequestrati nel corso dell'operazione. I guadagni di queste attività venivano a loro volta reinvestiti nel settore immobiliare della Capitale. Gli arresti sono in corso nelle città di Roma, Napoli e Cassino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©