Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ad Ercolano e Cercola 2 arresti per rapina e lesioni ad una coppietta


Ad Ercolano e Cercola 2 arresti per rapina e lesioni ad una coppietta
22/03/2011, 09:03

A Cercola i carabinieri della locale tenenza hanno arrestato per rapina e lesioni un 22enne incensurato e un 21enne giànoto alle forze dell'ordine, entrambi residenti nel comune di casoria . Alle 03.45 ad ercolano su via osservatorio i 2 si sono avvicinati all’auto in sosta in una zona isolata, con a bordo un 23enne di ercolano ed una 27enne di portici e dopo aver infranto il vetro lato passeggero, hanno minacciato la coppia per farsi consegnare denaro ed effetti personali. nasceva una violentissima colluttazione, tra il 23enne e il e il 22enne, al culmine della quale il 21enne colpiva la vittima alla testa con una pietra, lasciandolo privo di sensi.
i rapinatori riuscivano a rubare un lettore dvd e si davano alla fuga a bordo di una peugeot 207. attivamente ricercati sono stati notati a cercola sul viale europa da una pattuglia dei militari dell’arma che li hanno bloccati a ponticelli, dopo un lungo inseguimento. sottoposti a perquisizione sono stati trovati in possesso del bottino che è stato restituito all’avente diritto.
il 23enne è stato trasportato da una ambulanza all’ospedale “loreto mare” e ricoverato in prognosi riservata (non in pericolo di vita) per un forte trauma cranico riportato durante la colluttazione mentre il 23enne è stato medicato dai sanitari della “villa betania” per una ferita lacero-contusa al labbro inferiore e al dito della mano dx, guaribile in 7 giorni. Il 23enne è stato medicato dai sanitari dell’ospedale maresca di torre del greco per numerose ferite lacero-contuse al cuoio capelluto, contusioni ed escoriazioni multiple ed ecchimosi multiple al capo e alla mano dx, guaribili in 20 giorni. il veicolo e l’arma impropria usati dai rapinatori sono stati sequestrati. il 21enne è tuttora in stato di arresto, piantonato dai carabinieri nell’ospedale loreto mare mentre il suo complice è stato tradotto nel carcere di poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©