Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La donna, 27 anni, aveva un tumore all'utero

Addio a Jade Goody, la ex cattiva che ha commosso l'Inghilterra


Addio a Jade Goody, la ex cattiva che ha commosso l'Inghilterra
22/03/2009, 12:03

Si è spenta Jade Goody, l’ex concorrente del grande fratello inglese che aveva dapprima amareggiato il pubblico per poi commuoverlo con la storia della sua malattia. Un salto dal ruolo di cattiva a quello beniamina.

Già affetta da alcuni anni da un male incurabile, la Goody era ormai in fase terminale. La madre ha fatto sapere che è deceduta nel sonno, senza soffrire. Ventisette anni, Jade Goody ha passato gli ultimi giorni a casa con il marito Jack Tweedy e i due figli Bobbie e Freddy, cinque e quattro anni, nati da una precedente relazione.

Negli ultimi anni la Goody ha monopolizzato il gossip inglese. L’ex assistente dentista ha guadagnato gli onori della cronaca nel 2002, quando ha partecipato all’edizione inglese del Grande Fratello, dal quale venne scacciata per aver pronunciato delle frasi razziste verso l’attrice indiana Shilpa Shetty. Successivamente, la scoperta di avere un cancro all’utero in metastasi. Malgrado le sue condizioni fossero già critiche, la ventisettenne aveva deciso di vivere l’ultimo periodo della sua vita davanti alle telecamere di Living Tv, permettendo a tutti gli spettatori di seguire gli sviluppi del suo caso e, di contro, assicurandosi un gruzzolo di tutto rispetto da lasciare ai propri figli.

Qualche settimana fa si è sposata con Tweed, ventuno anni, il suo fidanzato. I diritti per le foto del matrimonio, un milione e mezzo di sterline, saranno utilizzati per il futuro di Freddy e Bobbie, nati dalla relazione col presentatore Jeff Brazier.

In una intervista rilasciata a “Ok! Magazine”, la Goody aveva ammesso di aver pensato anche all’eutanasia. Cosciente che le sue condizioni di salute sarebbero soltanto peggiorate e di non avere nessuna speranza, si era rivolta al suo medico chiedendo la ‘dolce morte’. Poi, però, la decisione di affidare gli ultimi giorni alle telecamere.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©