Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Morta ad 87 anni. Aveva scritto per il "Giorno"

Addio Claudia Vinciguerra, irriverente critica tv


Addio Claudia Vinciguerra, irriverente critica tv
13/09/2010, 15:09

ROMA – Era un personaggio controverso, a molti piaceva e ad alcuni no. Sicuramente, però, Claudia Vinciguerra aveva la dote, rara, di dire sempre ciò che pensava: così, con la sua irriverenza ed i suoi modi a volte “bruschi”, era riuscita a raccogliere la stima del pubblico. Soprattutto negli ultimi anni quando, da giornalista di prim’ordine (inserita addirittura nel libro “Capri 1943. C'era una volta la guerra" di Marcella Leone de Andreis come amica delle figlie di Benedetto Croce) si era trasformata in sagace critica televisiva, a “Mattina in famiglia”. E’ morta ieri, ad 87 anni, nell’Ospedale San Carlo di Nancy dove era stata ricoverata venerdì scorso in seguito ad un malore. “Era in coma irreversibile già da 24 ore”-  ha fatto sapere il primario Romolo Petrucci –“non era possibile fare altro”.
Classe 1923, nata a Napoli, la Vinciguerra collaborò fin da giovane con diverse testate giornalistiche, tra cui “Il Giorno” . A “Mattina in famiglia” divenne celebre per il suo umorismo, per lo stile inconfondibile con cui parlava di spettacolo e per alcune sue gaffes. Dopo il successo televisivo, Teo Teocoli ne aveva fatto una stupenda caricatura a “Quelli che il calcio”, a cui lei stessa era affezionata.
I funerali si terranno domani alle 11 presso la parrocchia San Filippo Neri alla Pineta Sacchetti.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©