Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Shock a Frattamaggiore: tre ore nelle grinfie del branco

Adescano due minori e le violentano: 3 arresti

Il fidanzato di una delle due le ha attirate in trappola

.

Adescano due minori e le violentano: 3 arresti
14/05/2011, 12:05

FRATTAMAGGIORE (NAPOLI) - Picchiate e costrette a subire ogni tipo di violenza: è la disavventura capitata a due studentesse ancora minorenni che sono state adescate dal fidanzato di una delle due in un appartamento e violentate. Oltre alla violenza di gruppo, le due sono state anche umiliate.
Gli agenti del commissariato di Frattamaggiore, diretto dal vice questore Angelo Lamanna, hanno arrestato i componenti del branco: Gianluca Sivo, 19 anni, pizzaiolo, Francesco Vitale, 19 anni, fruttivendolo, entrambi residenti in via Rossini a Frattamaggiore. Il terzo componente del gruppo, Ferdinando Chiacchio, 19 anni, di Grumo Nevano, è stato arrestato nei pressi della sua baracca di frutta e verdura, nel mercatino del quartiere napoletano di Poggioerale. Gli agenti hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare, disposta dal Gip del Tribunale di Napoli, per atti di violenza sessuale di gruppo, aggravata per averla commessa ai danni di due ragazze minorenni non consenzienti.
I tre hanno evitato il carcere per il fatto di essere incensurati, e il gip ha disposto per i tre indagati gli arresti domiciliari. Il gravissimo episodio è avvenuto la sera del 25 marzo scorso. La ragazzina, 16 anni, che già da qualche tempo frequentava Gianluca Sivo, accetta l’invito a bere qualcosa a casa del pizzaiolo, che le promette anche di presentarle i suoi genitori. Dopo tre ore di violenze e sevizie, le due ragazzine riescono a scappare ed avvertono il 113.
La volante arriva in via Rossini proprio mentre gli stupratori scappano a bordo degli scooter. Ma verranno raggiunti ed arrestati qualche ora dopo.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©