Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si attendono notizie dal gps che era a bordo del velivolo

Aereo scomparso, a Caracas anche esperti italiani

Forniranno assistenza alle strutture venezuelane

Aereo scomparso, a Caracas anche esperti italiani
08/01/2013, 18:19

CARACAS – E’ ancora giallo sulla scomparsa dell’areo, sparito nel nulla qualche giorno fa  poco dopo aver lasciato l'isola di Los Roques alla volta di Caracas, a bordo del quale viaggiavano Vittorio Missoni , la moglie Maurizia e una coppia di amici.

Mentre in Venezuela proseguono le indagini e le ricerche, anche l’Italia vuole fare la sua parte. Fonti della Farnesina fanno sapere, infatti, che domani partirà per Caracas un gruppo di esperti della Protezione Civile: forniranno assistenza e consulenza alle strutture venezuelane.

Potrebbe essere il gps, che era a bordo dell'aereo, a rivelare il destino del velivolo. Ad ipotizzarlo è stato il generale di brigata Lorllys Ramos, capo della direzione generale prevenzione e investigazioni sugli incidenti aerei del Venezuela, che sta coordinando le indagini. “L' ipotesi che riteniamo sia la più concreta - ha detto Ramos - è che il velivolo sia precipitato in mare per cause che non conosciamo. Al momento, non si scarta del tutto l'ipotesi che il velivolo abbia perduto l'orientamento e abbia preso una rotta diversa andando a finire non sappiamo dove”. Le prime informazioni sull’aereo scomparso, confermano comunque che il velivolo fosse in buone condizioni.

Quanto alle ipotesi del sequestro, invece, Ramos ha chiarito che non c’è alcun indizio che la possa appoggiare tale ipotesi.

Intanto si susseguono gli appelli dei familiari degli scomparsi affinché possano proseguire le ricerche: “Bisogna continuare a cercare, c'è sempre una possibilità “, dice Luca Missoni, fratello di Vittorio, che partecipa attivamente, da pilota, alle ricerche del relitto. “Oggi si perlustreranno altre zone - ha aggiunto Luca - cercando di non pensare troppo alla realtà, che è quella che è. Qui ho trovato cordialità e serietà. Dobbiamo avere fiducia, noi siamo fiduciosi per quello che i venezuelani stanno facendo con atteggiamento molto positivo.

 Luca Missoni si è detto, inoltre, convinto che le autorità locali andranno oltre gli otto giorni di ricerche previsti in questi casi, sottolineando che si sta cercando verso tutte le piste possibili.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©