Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Respinta la querela contro "Striscia la notizia"

"Affari tuoi": per il Pm il gioco era pilotato per fare audience


'Affari tuoi': per il Pm il gioco era pilotato per fare audience
18/03/2013, 10:19

ROMA - La Procura di Roma ha chiesto l'archiviazione per una querela presentata dai notai le gioco "Affari tuoi" (in onda su Rai 1) contro "Striscia la Notizia". Tutto nasce da una serie di servizi, trasmessi dal TG satirico, in cui si accusava la trasmissione di lasciare consapevolmente fino all'ultimo i pacchi con i premi più alti, in modo da far salire l'audience della puntata. Una accusa rigettata dai notai della trasmissione (Luigi e Giovanni Pocaterra), che hanno querelato il programma di Antonio Ricci, anche per la consegna del "Tapiro d'oro" fatta ad uno dei due. 
Ma il Pm, al termine dell'indagine, ha confermato l'impianto delle notizie di "Striscia la Notizia": parla di svolgimento "irregolare" del programma di RaiUno, di un andamento "assolutamente scorretto". Perchè alla fine, il discorso è quello: si mantengono in gioco i pacchi migliori. Tuttavia il Pm specifica: "pur essendo stato accertato il predetto meccanismo, non sarebbe stato possibile, comunque, appurare che ciò fosse stato fatto dolosamente". Insomma, l'imbroglio c'è. Ma non si può stabilire se sia stato un fatto doloso o meno. 
Da qui la richiesta di archiviazione, presentata dal Pm. Adesso bisogna vedere cosa deciderà di fare il Gip.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©