Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Karzai, condanna l’episodio: “Sia fatta luce”

Afghanistan: un raid Nato uccide sei bambini


Afghanistan: un raid Nato uccide sei bambini
25/11/2011, 11:11

KABUL – Del conflitto afghano, è ormai risaputo, chi continua a pagare il prezzo più alto sono i bambini. Un nuovo incidente, purtroppo, si è consumato ieri nella provincia meridionale di Kandahar: ancora una volta i protagonisti sono i bimbi afghani. Ne sono morti sei questa volta, a causa di un bombardamento aereo della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato).
L’annuncio della morte dei piccoli innocenti, nel villaggio di Siacha del distretto di Zheri, è stato dato dall’ufficio stampa del presidente Hamid Karzai, che ha condannato l’episodio, dicendosi molto rattristato ed ha dato istruzioni affinchè “sull’episodio sia fatta piena luce”. Il presidente Karzai, inoltre, si è riservato di “annunciare ufficialmente la posizione del governo afghano, alla luce delle raccomandazioni formulate nella recente tradizionale Loya Jirga”. Subito dopo l’ufficio Affari pubblici dell’Isaf ha inviato ai media una dichiarazione del comandante della Forza, il generale John Allen, in cui si precisa che “lo sfortunato incidente (...) riguardante numerosi civili morti e feriti (...) è avvenuto quando le forze della coalizione avevano identificato, e stavano rispondendo, ad azioni offensive degli insorti”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©