Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Afragola, contatore Enel manomesso: arrestato 38enne


Afragola, contatore Enel manomesso: arrestato 38enne
26/08/2010, 16:08

AFRAGOLA - Ad Afragola, nel corso di ampia attività d’indagine tesa al contrasto del fenomeno del furto di energia elettrica con modifica dei contatori/misuratori elettrici, i carabinieri della stazione di Piazzolla di Nola e di Afragola hanno eseguito un controllo presso attività commerciali/industriali ed hanno tratto in arresto in flagranza di reato per furto pluriaggravato di energia elettrica Pietro De Chiara, 38enne, del luogo, incensurato.
L’uomo, titolare di un autolavaggio sul corso meridionale, al fine di ridurre il consumo registrato di energia elettrica di circa il 65% aveva modificato il contatore elettrico installato nel suo autolavaggio.
Nel corso dell’operazione (la verifica tecnica è stata svolta con l’ausilio del “nucleo verificatori” E.n.e.l. di Pozzuoli) e’ stato accertato il conseguente danno economico arrecato alla azienda distributrice, stimato in circa 11.000 euro.
Il contatore E.n.e.l. modificato è stato sottoposto a sequestro.
I militari dell’arma hanno eseguito successivamente anche un sopralluogo insieme a personale dell’A.r.p.a. campania durante il quale hanno accertato che l’autolavaggio (400 mq) ed i macchinari presenti (del valore complessivo di 15.000 euro) erano privi delle autorizzazioni previste e gestiti in violazione a leggi per la tutela dell’ambiente poiché l’acqua proveniente dal lavaggio delle auto veniva smaltita direttamente nel sistema fognario pubblico.
L’immobile e i macchinari sono stati sottoposti a sequestro.
L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©